Banner
Banner

I sentieri perduti volume 1

Paesini "fantasma"

New TrekkingMA
Escursioni/Eventi in programma


by AG

Accedi/Registrati



Ultimi commenti

Ricevi le news

Iscriviti

Privacy e Termini di Utilizzo

Brevi news

Monti Sibillini: ucciso un altro lupo!
Sabato 17 Gennaio 2015
 UN ALTRO LUPO SOTTO LE GRINFIE DEI BRACCONIERI!Purtroppo, ancora... Leggi tutto...
Ricoverato il muratore di Dio!
Sabato 22 Novembre 2014
PADRE PIETRO LAVINI SOCCORSO DALL'ELIAMBULANZA!Quanti di noi... Leggi tutto...
Spezzato il volo libero di un'Aquila Reale!
Lunedì 16 Gennaio 2012
 UN PATRIMONIO DEI SIBILLINI ABBATTUTO DAI BRACCONIERI! Dopo la... Leggi tutto...
Non c'è limite all'odio!!
Sabato 29 Gennaio 2011
DECAPITATO UN LUPO E MOSTRATA LA SUA TESTA COME UN TROFEO:... Leggi tutto...
Si alza il sipario sulla Sibilla!
Lunedì 23 Agosto 2010
RIVALUTAZIONE DEL M. SIBILLA E DELLA SUA FAMOSA GROTTA  La Sibilla... Leggi tutto...

M. Azzurri al TG1

Neve Lame Rosse. Giampiero

Get the Flash Player to see this rotator.
Powered By Joomla.it

Meteo

cartina

Sondaggio

La vetta che ti appartiene:
 
Trekkingmontiazzurri. La Delizia del Silenzio: i M. Sibillini
Splendidi dettagli del Chirocefalo!! Stampa E-mail
Share
Monti Sibillini - Curiosità dai M. Sibillini
Scritto da Paolo Ciccarelli   
Venerdì 15 Luglio 2016 16:52

STRAORDINARIA FOTO DEL CROSTACEO PIU' FAMOSO DEI MONTI AZZURRI!!!!

Non posso far altro che ringraziare di tutto cuore Paolo Mulazzani per aver condiviso con tutti gli utenti inscritti a Trekkingmontiazzurri e non solo, la spettacolare fotografia fatta al Chirocefalus Marchesoni al lago di Pilato. Che cosa c'è di strano direte voi????!!! Innanzitutto, come mi ha spiegato Paolo, la foto è stata scattata nel lontano Agosto del 1979 con obiettivo macro e diapositive.

A quel tempo inoltre non era ancora vietato avvicinarsi alle sponde del lago in quanto, come ben sapete, l'istituzione del parco non era stata ancora creata cosa che avvenne ben 11 anni dopo con la creazione del Parco Nazionale.

 
Dario arricchisce la sua gallery. Stampa E-mail
Share
Monti Sibillini - I Monti Sibillini
Scritto da Paolo Ciccarelli   
Sabato 05 Marzo 2016 10:00

Altri scatti fotografici inviati da Dario a Trekkingmontiazzurri che vanno completare la sua gallery piena di foto da ogni angolo dei Monti Azzurri. Particolare le due foto che ritraggono una la Fonte Nocelle lungo il sentiero alternativo che conduce all'eremo di S. Leonardo e l'altra la Grotta dei Frati sempre nelle vicinanze dell'eremo dove i monaci andavano per ritirarsi e meditare. Da non confondere con la Grotta dei Frati del Fiastrone. 

<<< Home

 
M. Patino/M. Rose. La partenza da Campi Vecchio Stampa E-mail
Share
M. Patino/M. Rose - I sentieri M. Patino/M. Rose
Scritto da Paolo Ciccarelli   
Lunedì 15 Febbraio 2016 11:15

LUNGO IL SENTIERO DEL GRANDE ANELLO, ASCESA INFINITA ALLA CROCE DI MONTE PATINO (difficoltà E)

Era il 2010 quando io e Sara percorremmo l'intero anello dei Sibillini in 5 giorni. Giunti a Forca di Giuda da Colle le Cese, iniziammo a scendere lungo l'evidente sentiero che poco dopo si divide; decidemmo di intraprendere quello che continuava ripido all'interno della Valle Cerasa sotto il Monte Patino tralasciando quello più panoramico di cresta che in realtà era ed è il sentiero del GAS ufficiale. All'epoca però il sentiero del Grande Anello mancava di indicazioni in alcuni tratti chiave ed anche quelle che vi erano, benché evidenti, davano la sensazione di una trascuratezza che stava persistendo da troppo tempo.

 
Cossinino: un paese troppo presto dimenticato! Stampa E-mail
Share
Paesi - Cossinino
Scritto da Paolo Ciccarelli   
Domenica 14 Febbraio 2016 17:00

COSSININO DA PIEDI: UN BORGO FANTASMA E LA LEGGENDA DEI TEMPLARI!!

Cossinino è un borgo che si trova nel comune di Comunanza e che si divide in Cossinino da Capo e Cossinino da Piedi. Mentre nella prima frazione ci sono ancora alcune case che saltuariamente vengono abitate, Cossinino da Piedi invece è totalmente abbandonato con circa 16 abitazioni che rischiano di crollare da un momento all'altro. Proprio per questo bisogna fare molta attenzione a non addentrarsi troppo all'interno delle fatiscenti abitazioni in caso di visita.

Ma perchè vi parlo di questo piccolo borgo? Fino a qualche tempo fa non ne ero a conoscenza; poi Cristian, un inscritto al sito di Trekkingmontiazzurri, con una email mi ha messo la pulce nell'orecchio e così sono partito per rintracciarlo e visitarlo. La sua architettura tipicamente medioevale, riporta scolpita in se anche molti simboli che richiamano l'imponente ordine Templare.

 
Splendida traversata dei Sibillini! Stampa E-mail
Share
Cronache - Cronache varie
Scritto da Paolo Ciccarelli   
Sabato 02 Gennaio 2016 15:30

CON IL GRUPPETTO STORICO DI TREKKINGMONTIAZZURRI UNA STRAORDINARIA GALOPPATA "COAST TO COAST"!!!

Tutto iniziò il  27 Luglio 2015 giorno in cui al mio amico Tony venne in mente di inviare un'email con l'intenzione di fare una "pazzia": in un giorno da F.ca di Presta fino a Casali. Il 18 Agosto era la data predestinata. E quando c'è da fare qualcosa al di fuori del comune difficilmente ci si tira indietro se le condizioni meteo lo permettono e.........aimèh........quel giorno lo permettevano.

Così, per non perdere troppo tempo la mattina, il pomeriggio precedente lasciai la mia auto a Casali e fu anche l'occasione di fare una breve passeggiata alle pendici del Bove Nord con la mia famiglia in uno scenario davvero suggestivo. Tornato a casa preparai lo zaino; non che dovessi preparare chissà che cosa. Inserii qualche maglietta di ricambio in più del normale ed anche scorte d'acqua più abbondanti considerato la scarsità di fonti disponibili lungo l'intero percorso.

 
Riemerso l'antico ponte!! Stampa E-mail
Share
Fiastrone - Notizie e curiosità dalla gola del Fiastrone
Scritto da Paolo Ciccarelli   
Mercoledì 30 Dicembre 2015 15:26

A FIASTRA E' RISORTO L'ANTICO PONTE

La scarsità di precipitazioni nevose e piovose degli ultimi due mesi del 2015, ha fatto sì che il livello dell'acqua del lago di Fiastra si sia abbassato notevolmente riportando alla luce un piccolo pezzettino di storia: è riemerso infatti l'antico ponte, quello appartenente a S. Lorenzo al Fiume ovvero il piccolo paesino che si affacciava lungo le sponde del fiume Fiastrone prima che venisse costruita la diga.

Dalla sua ultimazione (1954) infatti, tutte le case, che vennero abbandonate, furono sommerse da tonnellate di acqua compreso, appunto, il piccolo ponte che veniva utilizzato per attraversare il fiume. Con quello attuale ora si attraversa il lago anche se in questo momento particolarmente povero di pioggia, si attraversa il fiume ugualmente....
 
Ciao Padre Pietro! Stampa E-mail
Share
Infernaccio - Notizie e curiosità dall'Infernaccio
Scritto da Paolo Ciccarelli   
Domenica 09 Agosto 2015 22:10

SEMPLICEMENTE GRAZIE! 

Come eredità non ci ha lasciato solo lo splendido gioiellino dell'eremo di S. Leonardo che ha ricostruito con pazienza, fatica e dedizione ma anche e soprattutto, un segno indelebile e profondo nel cuore di chi lo ha conosciuto, di chi ci ha scambiato solo una parola, di chi magari ne ha solo sentito parlare per aver ricostruito da zero un eremo "Lassù sui monti...", di chi lo ha visto solamente scendere con il trattorino verso le Pisciarelle e domandarsi "....ma chi è questo...."; un segno indelebile in tutte quelle persone che sono salite da lui per ricevere una parola o una frase di conforto o solamente tranquillità e coraggio nell'osservare i suoi modi di fare umili al di fuori di ogni schema che la vita di oggi ci propone.

 
Rifatta la strada nella gola del Rio Sacro Stampa E-mail
Share
Fiastrone - Notizie e curiosità dalla gola del Fiastrone
Scritto da Paolo Ciccarelli   
Sabato 01 Agosto 2015 16:37

IL RIO SACRO SI "VESTE" DI NUOVO!!

E' stata una piacevolissima sorpresa rivedere, dopo solo circa un anno, ricostruita la strada che da Vallecanto si snoda all'interno della bella valle del Rio Sacro. Come ricorderete, lo scorso anno fu devastata dalle insistenti piogge che hanno gonfiato il torrente fino ad esondare ed a stravolgere l'intero percorso all'interno della gola (leggi l'articolo).

Sinceramente non pensavo che la strada venisse in così poco tempo ricostruita ma evidentemente, il taglio ed il commercio del legname, hanno accorciato di molto i tempi. Non pensate veramente che l'hanno risistemata così in fretta per noi escursionisti vero?? Comunque, al di là di tutto, hanno fatto un buon lavoro sperando che madre natura ci impieghi un pò prima di mandare all'aria il lavoro appena fatto.

 
La "seconda vita" di Laturo Stampa E-mail
Share
Escursioni varie - Escursioni Varie
Scritto da marco lambertucci   
Sabato 25 Luglio 2015 16:00

 IL BORGO DI LATURO
Sotto la cornice dei Monti Gemelli, la rinascita di un antico borgo abbandonato
Traccia GPS: qui (utenti registrati)

N.B.: LA MANUTENZIONE DEI SENTIERI E DELLE STRADE CHE CONDUCONO A LATURO E' AFFIDATA ESCLUSIVAMENTE AI PRIVATI O AI VOLONTARI E NON SEMPRE PURTROPPO E' GARANTITO UN PERCORSO SEMPLICE E SENZA PROBLEMI. QUESTO PER EVITARE CHE ESCURSIONISTI OCCASIONALI E NON, AFFRONTINO L'ESCURSIONE NON ADEGUATAMENTE PREPARATI, CON SCARSE QUALITA' DI ORIENTAMENTO E POCO SPIRITO "AVVENTURIERO" E PER EVITARE IN OGNI CASO DI RAGGIUNGERE LA ZONA INVANO CONVINTI DI FARE UNA SEMPLICE PASSEGGIATA!!!

Posto a circa 830 metri s.l.m. Laturo è una delle numerose frazioni del comune di Valle Castellana (TE). Risalente al 1400, costituiva uno dei borghi più antichi ed importanti dei Monti della Laga e forniva un valido insediamento per le attività agricole e pastorizie della zona.

Adagiato su uno sperone di roccia, il borgo era composto da una trentina di abitazioni (tra le quali anche una scuola ed una chiesa antichissima) ed è rimasto abitato da circa 150 persone fino al 1950, per poi venire definitivamente abbandonato a causa del declino  dell'attività pastorizia e per la necessità di sfuggire all'isolamento.

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Successivo > Fine >>