Notizie e curiosità da Arquata del T.


La Sacra Sindone di Arquata Stampa E-mail
Share
Da Arquata del T. - Notizie e curiosità da Arquata del T.
Scritto da Paolo Ciccarelli   
Venerdì 16 Dicembre 2011 16:45

AD ARQUATA DEL TRONTO NON UNA COPIA MA L'ESTRATTO DELLA SACRA SINDONE DI TORINO

Nota bene: a causa del sisma che ha colpito l'Italia centrale il 24 Agosto 2016 ed in particolare i paesi di Accumoli, Amatrice, Pescara del Tronto ed Arquata del Tronto, la chiesa di S. Francesco non è al momento visitabile. 

Forse non tutti sanno (e fino a qualche tempo fa neanche io) che, nella chiesa di S. Francesco in Arquata del Tronto, più precisamente nella piccola frazione di Borgo, risiede un estratto della Sacra Sindone di Torino, il lenzuolo che si ritiene abbia avvolto il corpo di Cristo dopo la sua morte in Croce. In una pergamena datata 1 Maggio 1655 in possesso del ricercatore Don Alberto Bucciarello, si menziona che il vescovo Giovanni Paolo Bucciarelli abbia fatto sovrapporre sull'autentica reliquia di Torino, un lenzuolo di ugual misura e tessuto in presenza di una speciale commissione. Così facendo e per mezzo di una tecnica non descritta, una seconda immagine identica all'originale è rimasta impressa sul lenzuolo.

 
Il castello/rocca di Arquata del Tronto Stampa E-mail
Share
Da Arquata del T. - Notizie e curiosità da Arquata del T.
Scritto da Paolo Ciccarelli   
Venerdì 16 Dicembre 2011 16:30

ORARI E VISITE

Da Luglio fino agli inizi di Settembre:
tutti i giorni (chiuso il lunedì) dalle ore 10,30 alle 12,30 e dalle ore 16,30 alle 18,30.

Il resto dell'anno il punto informativo è aperto nei fine settimana e festivi (previo contatto) dalle ore 10,00 alle ore 12,00 e dalle ore 16,00 alle ore 18,00.

Per informazioni e visite fuori dagli orari stabiliti, bisogna contattare i seguenti numeri: 0736 808247 - 320 8082846 - 347 3517365.

SOPRA UNO SPERONE DI ROCCIA, LA ROCCA MEDIOEVALE DI ARQUATA CONTROLLAVA LA VIA SALARIA

Nota bene: a causa del sisma che ha colpito l'Italia centrale il 24 Agosto 2016 ed in particolare i paesi di Accumoli, Amatrice, Pescara del Tronto ed Arquata del Tronto, la rocca non è al momento visitabile. 

Sul punto più alto della città di Arquata del Tronto, sorge il castello medioevale le cui origini risalgono all'incirca al XII secolo. La tradizione popolare vuole che all'interno della rocca abbia soggiornato la regina di Napoli Giovanna D'Angiò dal 1420 al 1435 incoronata dal Pontefice Martino V. Una leggenda racconta che il fantasma della regina si aggiri tutt'ora tra le mura e le stanze del castello.