Al Monte Veletta Stampa E-mail
Share
Da Castelluccio - I sentieri lungo i Piani di Castelluccio
Scritto da Paolo Ciccarelli   
Lunedì 20 Febbraio 2012 17:35

AL MONTE VELETTA UNA BREVE ESCURSIONE PER TUTTI. DA CASTELLUCCIO, A 1600 METRI PER UNA VISTA CHE NON TI ASPETTI (difficoltà T)

Giunti al caratteristico paese di Castelluccio, volgendo lo sguardo verso Ovest, si può notare lassù in alto una croce. E' la croce del Monte Veletta posta, a dir il vero, qualche decina di metri più in basso rispetto alla dolce cima dell'omonimo monte che sormonta la piccola cittadina. Più che una escursione possiamo considerarla una passeggiata molto rilassante durante la quale si può godere dell'immensa suggestione che infonde l'enorme massiccio del Vettore che, man mano che si sale di quota, dà l'impressione di schiacciare l'inoffensivo paese delle lenticchie. Sconfinato è il Pian Grande con l'interminabile rettilineo asfaltato che sembra perdersi tra tutta quell'immensità. 

Questa piccola escursione al Monte Veletta non è certamente la più ambita tra gli escursionisti che mirano a ben altre vette ma non per questo va sottovalutata sotto il profilo paesaggistico; come posso spiegarmi....diciamo che ha un rapporto qualità/prezzo molto molto buono. Minimo sforzo per un bellissimo risultato finale. Se avete poi l'opportunità di percorrere questo tragitto in inverno con la neve, non ve ne pentirete assolutamente. L'escursione si presta molto bene con le ciaspole soprattutto per chi è alle prime armi e vuol fare una bellissima esperienza iniziale e godere di uno strepitoso panorama.

E' quasi superfluo descrivere questa breve escursione è talmente semplice....ad ogni modo, lasciando l'auto sulla piccola piazzetta del paese, si inizia percorrendo la carrareccia che in leggera salita si snoda verso Sud/Ovest e che sulla cartina è indicato con il nome SI (Sentiero Italia). La salita è davvero modesta ed il Pian Grande si estende in tutta la sua grandezza volgendo lo sguardo verso sinistra. Non sdegnate ogni tanto la vista dietro le vostre spalle: la visuale di Castelluccio è molto suggestiva man mano che salite. 

Dopo qualche decina di minuti di camminata, si giunge ad un'ampia sella, crocevia di più sentieri e strade. Da qui si inverte la rotta verso destra con una vera e propria inversione ad "U" risalendo la spaziosa cresta che vi porterà in cima al Monte Veletta. Con l'innalzarsi della quota, Castelluccio comparirà questa volta alla vostra destra ed è davvero un bello spettacolo.

Giunti in cima, a sinistra il Monte Lieto domina la Val Canatra e la vista spazia davanti a voi fino al vicino Pian Perduto e Monte Prata fino alla Bove Sud e Nord. Continuando ad avanzare, poco dopo si vede la croce raggiungibile in pochi minuti. Termina qui questa breve escursione che dà modo, a chi è poco abituato a ben altre fatiche, di godere comunque di una splendida giornata e di un panorama molto suggestivo. <<< Inizio articolo 

<<< Torna ai Sentieri dai Piani di Castelluccio  Torna alla Home Piani Castelluccio  Home