L'eclissi con Trekkingmontiazzurri: una splendida serata! Stampa E-mail
Share
Cronache - Cronache da S. Liberato
Scritto da Paolo Ciccarelli   
Martedì 31 Luglio 2018 18:14

 DA PIZZO META CON TREKKINGMONTIAZZURRI: L'ECLISSI DI LUNA PIU' LUNGA DEL SECOLO

E' stata davvero una serata da incorniciare. L'eclissi di Luna tanto attesa non si è fatta pregare e puntualmente, appena giunti ai Piani di Ragnolo, iniziava a sorgere già un pochino coperta dall'ombra della Terra. E mentre la Luna sorgeva dal lato opposto il Sole se ne andava a "nanna" lasciando dietro di se uno splendido tramonto con le poche nubi (per fortuna) che si tingevano di rosa. Uno spettacolo straordinario.

Ed in ben novantotto persone tra giovani, meno giovani, bambini ed adolescenti hanno aderito a questo evento organizzato da Trekkingmontiazzurri ed a tutti quanti, uno per uno, va il mio più caloroso GRAZIEEE per la serata indimenticabile che mi avete fatto trascorrere. E' stato davvero un pellegrinaggio di massa per assistere ad uno degli eventi più belli e suggestivi che Madre Natura ci mette a disposizione e non potevamo perderlo.

E mentre la notte scendeva sempre più, la Luna si faceva sempre più rossa e tutti con il naso all'insù come fossimo novantoitto lupacchiotti. A valle, le numerose luci dei piccoli paesi, facevano da contorno ad uno spettacolo celeste straordinario ma senza disturbare. A gruppi alterni siamo saliti fin alla croce di Pizzo Meta.

Una piccola vetta rispetto ai mostri sacri dei Sibillini ma piena di sorprese. Insieme a Pizzo di Chioggia e Punta di Ragnolo rappresenta l'ultimo avamposto di una certa altezza verso Est del Parco Nazionale dei Monti Sibillini con i suoi "modesti" 1.576 metri. Ma la particolarità di quesa ampia cresta erbosa che unisce queste tre cime è che oltre.....non c'è nulla...balzi rocciosi quasi verticali che scivolano verso le sconfinate ed infinite valli e colline fino all'Adriatico. E' davvero sorprendente se pensate che siamo ad una quota relativamente bassa.

La Luna ormai praticamente al buio, ha accompagnato i nostri passi lungo la breve ascesa alla croce; una fila indiana di torce che illuminavano quasi a giorno. Ogni tanto qualche velatura nel cielo tentava di rovinare la festa ma senza troppo riuscirci. Lunghissima è stata l'eclissi: la più lunga di questo secolo e sinceramente avrei voluto che non finisse mai. Un ringraziamento particolare va al mio collega Luca Fragola che con professionalità mi ha aiutato non poco in questa irripetibile ed idimenticabile serata......e mercoledì 15 Agosto si replica sempre da Pizzo Meta ma questa volta iniziamo la giornata con una alba. Vi aspetto!!!

<<< Torna alle Cronache da S. Liberato  Torna alla Home di S. Liberato  Home  

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna