Cronache dai Pantani di Accumoli


Dal M. dei Signori, un signor tramonto Stampa E-mail
Share
Cronache - Cronache dai Pantani di Accumoli
Scritto da Paolo Ciccarelli   
Mercoledì 02 Novembre 2011 10:00

CIELO PLUMBEO ED ACQUA GHIACCIATA: AI PANTANI UN TRAMONTO FORTEMENTE DESIDERATO!

Molte persone probabilmente non sarebbero nemmeno partite visto la giornataccia che ci si era presentata appena svegliati la domenica mattina. Fare più di 150 km e circa un'ora e mezza di strada in auto sotto un cielo molto grigio che minacciava pioggia in ogni momento, scoraggiava chiunque.....o quasi!!

La partenza, fissata per le due del pomeriggio, ci dava modo di temporeggiare e valutare al meglio l'evolversi del tempo ma, a parte qualche breve schiarita, la situazione verso i nostri Monti Azzurri, non migliorava di una virgola.

 
In 15 ai Pantani! Stampa E-mail
Share
Cronache - Cronache dai Pantani di Accumoli
Scritto da Paolo Ciccarelli   
Giovedì 17 Febbraio 2011 19:00

LE NUVOLE LE UNICHE ASSENZE GIUSTIFICATE AI PANTANI DI ACCUMOLI. CHE GIORNATA PRIMAVERILE!

I Pantani di Accumoli sono da sempre il luogo ideale per trascorrere tranquilli momenti di totale relax sia in estate che in inverno senza dover comunque rinunciare a panorami notevoli non solo sul Vettore ma anche sul Terminillo e Monti della Laga che da qui sembrano davvero trovarsi ad un passo.

In questo periodo, in piena stagione invernale, sono presi d'assalto da tutti coloro che amano mettersi sotto i piedi gli sci, sia da fondo che da alpinismo e naturalmente le ciaspole. Sono sterminate le immense distese prative ricoperte di bianco adatte per questi tipi di attività e, senza dover faticare molto e soprattutto in totale sicurezza, si può godere di giornate davvero rilassanti con tutta la famiglia.

 
Pantani di Accumuli: un angolino ghiacciato Stampa E-mail
Share
Cronache - Cronache dai Pantani di Accumoli
Scritto da Paolo Ciccarelli   
Domenica 07 Marzo 2010 00:15

I PANTANI DI ACCUMULI: UNA GRAZIOSA "CONCA" CONGELATA A FINE FEBBRAIO 2010!!

Le temperature si sono alzate decisamente nel giro di una settimana trasformando gli immensi Piani di Castelluccio in enormi distese acquitrinose sopra cui stanno, ancora imbiancate, i mostri sacri dei Monti Azzurri. Neve molto pesante, ricca di acqua che lascia trasudare rigoli a prima vista invisibili verso valle alimentando i corsi principali che sgorgano da queste montagne.

Con un pò di scetticismo, l'appuntamento è per tutti a Castelluccio per una eventuale ciaspolatina verso i Pantani di Accumuli. Alla fine siamo partiti in cinque e tutti da Macerata per quella che poteva essere anche una semplice escursione senza neve. Una grande e piacevolissima sorpresa: si è unita a noi per la prima volta anche Silvia, moglie di Aldo e per essere stata la sua prima uscita in ambiente innevato se l'ha cavata benissimo.