La chiesa di S. Maria di Rio Sacro o Meriggio Stampa E-mail
Share
Fiastrone - Notizie e curiosità dalla gola del Fiastrone
Scritto da Paolo Ciccarelli   
Mercoledì 11 Marzo 2009 14:51

DOPO S. SALVATORE, LA SECONDA "CASA" DEI MONACI BENEDETTINI
 
Fu la seconda dimora dei monaci.
 
Infatti, il monastero di S. Salvatore, fu abbandonato per le troppe asperità del luogo. I Benedettini scelsero perciò la chiesa di Meriggio come seconda dimora. Non si hanno date certe del trasloco, ma il trasferimento dovrebbe essere avvenuto tra il 1192 ed il 1349.
 
E' facile suppore che i monaci, per abbellire la loro nuova casa, trasportarono con se quanto più possibile e naturalmente anche il croceffisso dietro il quale si cela una strana storia. Si narra infatti che la croce, il giorno successivo al trasloco, scomparve e, dopo lunghe e affannate ricerche, venne rinvenuta nel vecchio monastero di S. Salvatore.
 
Così fecero un altro tentativo ma nemmeno due paia di buoi riuscìrono a smuoverla per quanto fosse pesante. Ci fu immediatamente un andirivieni di gente per venerare il crocefisso.
 
Nel frattempo i monaci costruirono una nuova cappellina nella chiesa di Meriggio che, evidentemente, piacque al Cristo che abbandonò definitivamente il monastero di S. Salvatore
 
Non si hanno avute più notizie della croce dopo, purtroppo, il suo furto.
 
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna