I sentieri gola del Fiastrone-Grotta dei Frati


Fiastrone. La partenza per la grotta dei Frati da Tribbio Stampa E-mail
Share
Fiastrone - I sentieri gola del Fiastrone-Grotta dei Frati
Scritto da Paolo Ciccarelli   
Martedì 30 Marzo 2010 21:30

UNA LUNGA CAMMINATA VERSO LA GROTTA DEI FRATI: DA TRIBBIO UN ALTRO SENTIERO CHE SI RICONGIUNGE AL PIU' CLASSICO E CONOSCIUTO CHE INIZIA DOPO VILLA (difficoltà E)

Da questa piccolissima frazione ai piedi del castello di Montalto, si sviluppano, come descritto in altri articoli, diversi sentieri tra i quali l'anello vesro il Monte Codardo e Petrella ed il Sentiero Natura lungo le antiche strade percorse dai carbonai. Da Tribbio si ragginge naturalmente anche la famosa grotta dei Frati ed eventualmente le Lame Rosse per mezzo di un tracciato che non è segnalato sulla carta topografica che abbiamo a disposizione almeno per una parte. Per chi lo desidera, può essere un percorso alternativo invece di percorrere il classico tragitto che inizia dopo il paese di Villa percorrendo con l'auto la sterrata che conduce ad un piccolo spiazzo a circa 25 minuti di camminata dalla grotta con la differenza che, in questo caso ci vuole molto più tempo.

 
Fiastrone. Il Sentiero Natura dei Carbonai Stampa E-mail
Share
Fiastrone - I sentieri gola del Fiastrone-Grotta dei Frati
Scritto da Paolo Ciccarelli   
Venerdì 19 Marzo 2010 21:10

SULLA VIA DELLA GROTTA DEI FRATI SI SNODA IL SENTIERO DIDATTICO DELLE CARBONAIE (diffiicoltà T)

In un lontano ma neanche tantissimo periodo, il legno ed in particolare il carbone, era una risorsa fondamentale per il sostentamento giornaliero; veniva utilizzato come fonte energetica, nella lavorazione del ferro e soprattutto nella cottura dei cibi. Nelle terre di Cessapalombo erano molte le famiglie che in passato si dedicavano nell'arte della produzione del carbone; oggi si contano sulle dita di una mano ed i ricordi dei tradizionali ed antichi metodi tanto cari quanto faticosi ai nostri nonni, si stanno via via perdendo spinti sempre più verso un angolino dove prima o poi passeranno per sempre inosservati.

Il Sentiero Natura che si sviluppa non lontano dalla famosa grotta dei Frati, intende soprattutto tener vivi questi ricordi il più a lungo possibile ricordandoci che tutto passa attraverso l'evoluzione e che non si può saltare dall'età della pietra direttamente al nucleare. Venisse a mancare un solo anello di questo continuo progresso, non ci troveremmo allo stato attuale ed il periodo in cui il carbone la faceva da padrone è senza dubbio uno di quegli anelli di cui la civiltà attuale non ha potuto fare a meno.

 
Fiastrone. La partenza per la gola da Monastero Stampa E-mail
Share
Fiastrone - I sentieri gola del Fiastrone-Grotta dei Frati
Scritto da Paolo Ciccarelli   
Sabato 18 Aprile 2009 19:07

ANCHE DA MONASTERO, RAGGIUNGERE LA GOLA DEL FIASTRONE E' QUASI UNA FORMALITA' (difficoltà T/E)

Le splendide gole del Fiastrone, sono raggiungibili anche percorrendo il sentiero N. 341 partendo ai piedi del piccolo abitato di Monastero. La difficoltà è quella turistica poco più. Naturalmente, potete raggiungere qualsiasi altro luogo oltre alle forre: grotta dei Frati, Lame Rosse...

L'intera valle a ridosso delle gole, è un intreccio di sentieri che vi possono condurre ovunque ed il bello è anche questo. In alcuni punti, ci sono talmente tante indicazioni da farvi girare la testa.

E' logico che in base a dove lasciate l'auto, la meta da raggingere risulta più o meno vicina perciò, la località di Monastero, sarebbe poco indicata se volete raggiungere le Lame Rosse a meno che non vogliate fare un bel giro panoramico dell'intera valle e godervi un giorno di totale rilassamento (ed anche un pò di fatica).

 
Fiastrone. La partenza per la gola e grotta dei Frati da V. di Montalto Stampa E-mail
Share
Fiastrone - I sentieri gola del Fiastrone-Grotta dei Frati
Scritto da Paolo Ciccarelli   
Sabato 14 Marzo 2009 23:28
DA VILLA DI MONTALTO UNA SPLENDIDA PASSEGGIATA FINO ALLA GROTTA DEI FRATI (difficoltà T); SEMPLICE RAGGIUNGERE ANCHE LE SPLENDIDE FORRE DEL FIASTRONE (difficoltà T/E)
 
Raggiungere la grotta dei Frati è veramente una formalità. In poco più di una mezzoretta e senza fatica alcuna, si raggiunge quella che è la grotta più conosciuta e con più storia dell'intera valle del Fiastrone.
 
Data la sua facile accessibilità, può essere visitata in qualsiasi momento; se avete a disposizione qualche oretta per farvi un giretto e non sapete dove andare, bèh, questo luogo caratteristico ve lo consiglio vivamente.
 
Sulla cartina dei sentieri, il tragitto non è indicato con nessun numero ma visto che quello che conduce alla gola del Fiastrone ha il N. 341, io l'ho chiamato 341bis.