I sentieri nella suggestiva gola dell'Infernaccio


Anello della Valtenna Stampa E-mail
Share
Infernaccio - I sentieri nella suggestiva gola dell'Infernaccio
Scritto da Paolo Ciccarelli   
Martedì 07 Agosto 2012 17:20

DALL'INFERNACCIO FINO A CAPOTENNA PASSANDO PER L'EREMO DI SAN LEONARDO: UN GRATIFICANTE ANELLO SOPRA E DENTRO LA VALLE DEL TENNA (difficoltà E/EE)

Per chi si vuol cimentare in una escursione che si snoda al di fuori dei soliti schemi partendo dal famoso parcheggio Valleria poco dopo Rubbiano, questa è quella che fa per voi. Come si sa, e come avete potuto leggere naturalmente anche in Trekkingmontiazzurri, sono diversi i percorsi che percorrono le gole dell'Infernaccio per poi diramarsi verso l'eremo e salto del Rio, verso Capotenna, alla Priora ed anche Sibilla. 

Quello che descriverò in questo articolo è un suggestivo anello che ci fa percorrere il versante Sud della Priora e del Berro con una imponente vista di quest'ultimo e dei suoi contrafforti rocciosi. E' un percorso che ha molto in comune con l'ascesa verso la Priora e perciò non mi soffermerò dettagliatamente a descrivere la prima parte del tragitto. Per chi volesse prenderne visone può cliccare qui.

 
Infernaccio. Ai piedi della Priora, le sorgenti del Rio Stampa E-mail
Share
Infernaccio - I sentieri nella suggestiva gola dell'Infernaccio
Scritto da Paolo Ciccarelli   
Mercoledì 07 Gennaio 2009 14:49

 SOTTO GLI "OCCHI" DELLA SIBILLA, DALL'EREMO FINO ALLE PENDICI DELLA PRIORA: LE SORGENTI DEL RIO (difficoltà EE)

Dei tre percorsi che ho descritto, questo alle sorgenti del Rio è sicuramente il più impegnativo per la lunghezza e per il dislivello da superare. Si arriva fino a quasi 1.700 metri di quota per veder nascere il fiume quello che dà luogo alla cascata raggiungibile dal sentiero che parte dall'eremo di S. Leonardo. Classificato con difficoltà EE, è importante portare scorte d'acqua, cappello e indossare scarpe da trekking naturalmente.

Anche questo percorso, (inizialmente il N. 17 sulla carta dei sentieri), inizia una volta raggiunta la piccola chiesetta di P. Lavini e perciò se pensate di essere arrivati fin qui e già ne avete abbastanza, non pensateci nemmeno di proseguire per le sorgenti perchè la fatica da fare è di gran lunga maggiore; meglio proseguire in caso per la più facile via della cascata.

 
Infernaccio. Là, dove nasce il Tenna: Capotenna Stampa E-mail
Share
Infernaccio - I sentieri nella suggestiva gola dell'Infernaccio
Scritto da Paolo Ciccarelli   
Mercoledì 07 Gennaio 2009 14:32

IN COMPAGNIA DEL TENNA FINO ALLE SUE SORGENTI (difficoltà E)

E' una gran bella passeggiata. Il sentiero N. 221 nella carta dei sentieri, si inerpica dapprina dentro la favolosa gola per poi proseguire con dislivelli tutt'altro che proibitivi fino alle sorgenti del fiume Tenna.

Piacevolssima sensazione il continuo mormorio delle acque che accompagnano ogni nostro passo. Anche in questo caso, (come per il sentiero per l'eremo), ci si trova immersi in una verdissima faggeta fino al punto in cui si è quasi arrivati a Capotenna; una specie di falsopiano delimitato a sinistra dal monte Sibilla ed a desta dal monte Priora due colossi di questo Appennino.

E' un luogo dedicato soprattutto al pascolo del bestiame, mucche in particolare lasciate pascolare allo stato brado in questa conca e le sorgenti sono un pò disseminate ovunque.

 
Infernaccio. Per il bellissimo salto del Rio passando per l'Eremo di S. Leonardo Stampa E-mail
Share
Infernaccio - I sentieri nella suggestiva gola dell'Infernaccio
Scritto da Paolo Ciccarelli   
Mercoledì 07 Gennaio 2009 13:22

DALL'EREMO DI S. LEONARDO FINO AL SALTO DEL RIO (difficoltà T/E)

Raggiungere l'eremo di S. Leonardo è alla portata di tutti. Il sentiero è relativamente semplice e soltatno quando si attraversa la strettissima gola può risultare un pò insidioso. Sia nei tratti in salita che in quelli in discesa bisogna fare attenzione perchè si potrebbe scivolare e fare una bella "insederata" per terra. Per il resto si snoda ben tracciato e molto ombreggiato. Logicamente si sale!

Il sentiero che si percorre, prima è il N. 221 per poi diventare il N.229 quando incontrerete il bivio per Capotenna. Ad un certo punto ci sarà un cartello con una freccia che vi indicherà il tragitto per l'eremo.