Forca di Presta, Zilioli, Redentore e Pilato Stampa E-mail
Share
Cronache - Cronache Lago di Pilato/Vettore
Scritto da Graziosi Gianpietro   
Venerdì 28 Giugno 2013 00:00

VISIONE SUGGESTIVA SULLA CRESTA PER IL REDENTORE; FIABESCA AL LAGO DI PILATO 

Gran bel giro, sicuramente faticoso ma bellissimo. Siamo partiti in 5 alle 9,50 dal posteggio di Forca di Presta (quota 1.536 slm). Al termine della lunga salita al Rifugio Zilioli (quota 2.238 slm) piccola sosta per recuperare un pò le energie. Poi a sinistra, lungo la cresta verso Punta di Prato Pulito (quota 2.373 slm) e poi la Cima del Redentore (quota 2.448 slm). Spettacolare il panorama: a sinistra il Pian Grande ed a destra il Lago di Pilato.

Poi si prosegue lungo il sentiero che presto abbandona la cresta spostandosi sul lato sinistro per scendere verso Forca Viola. Verso le 13,30 sosta per mangiare e riposarsi un pò. Arrivati a Forca Viola (quota 1.936 slm) si prende il sentiero che scende dentro la Valle del Lago inizialmente molto ripido. A questo punto la montagna ci ha ricordato che bisogna sempre stare attenti: sono scivolato prima sull'erba bagnata poi su una placca di neve (morbida solo in superficie, sotto dura e compatta).

Grazie all'uso della racchetta mi sono prima fermato per poi completare la scivolata sul prato sottostante: tutto bene ma ci vuole sempre attenzione. Lungo il sentiero verso il Lago di Pilato altre zolle di neve ci hanno costretto a rallentare il cammino per aggirarle. Verso le 16,30 arrivo al lago (quota 1.940 slm): un paesaggio da fiaba. La neve fin dentro l'invaso, livello dell'acqua al massimo, colori stupendi e silenzio interrotto solo dagli uccelli. Dopo una breve pausa risalita verso la Sella delle Ciaule. Il sentiero inizialmente necessita di molta attenzione anche per la presenza di interruzioni causate da placche di neve. Superata la parte rocciosa a picco sul lago ci attende un morbido prato fino allo Zilioli (quota 2.240).

Un ultima foto ricordo presso il rifugio e poi la lunga discesa fino al posteggio a Forca di presta (quota 1.536 slm). Alle 19,00 termina il più bel giro dei Sibillini che abbia mai fatto: molto stanco ma molto soddisfatto. Bellissima Giornata. Al termine di questo breve riepilogo un paio di raccomandazioni: indispensabile portarsi molta acqua, prestare attenzione nei passaggi scivolosi, preferibile l'utilizzo delle racchette. Buona Strada a Tutti.

<<< Torna alle Cronache lago di Pilato/Vettore  Torna alla Home del lago di Pilato  Home

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna