Il Monte Cardosa Stampa E-mail
Share
Monte Cardosa
Scritto da Paolo Ciccarelli   
Sabato 08 Maggio 2010 15:35

IL CARDOSA E LA BELLA VALLE DI VAROGNA: IMPORTANTI RISEVE D'ACQUA

Impossibile sbagliarsi e non notarlo. Arrivando a Castelsantangelo sul Nera o da Visso (guardando verso destra) o scendendo da Castelluccio (ce lo troviamo difronte), non passa di certo inosservato quel grande montagnone che sovrasta il piccolo abitato marchigiano. Con una altezza che supera i 1.800 metri, il Monte Cardosa appartiene quasi totolmente alla provincia di Macerata; una piccolissima porzione si trova in provincia di Perugia.

Non è che rappresenti un mostro di altitudine ma i sentieri che collegano la sua vetta possono raggiungere dislivelli superiore ai 1.000 metri e quindi non è esattamente una passeggiata conquistarlo. I Cardi, pianta molto diffusa in tutta la catena montuosa dei Sibillini, danno il nome a questo monte per la loro massiccia presenza. 

Nocelleto e Rapegna, insieme a Castelsantangelo sul Nera, sono altri due caratteristici paesini che si trovano ai suoi piedi e dai quali partono diversi sentieri per raggiungerlo. Dalla vetta, una bellissima panoramica dei Monti Azzurri: dal Monte Rotondo al massiccio del Vettore fino al Monte delle Rose e Monte Patino per non parlare poi delle caratteristiche valli e colline che circondano questa splendida terra. La valle di Varogna, è una delle vie che fa da tramite per giungere in vetta al Cardosa; molto bella e verdeggiante e soprattutto ricca d'acqua. Anche per chi non vuol spingersi troppo in alto, vi consiglio di percorrerla almeno un pezzettino. Non ve ne pentirete!  

<<< Home