Il Santuario di Madonna dell'Ambro Stampa E-mail
Share
Santuari-Eremi - Madonna dell'Ambro
Scritto da Paolo Ciccarelli   
Venerdì 16 Gennaio 2009 14:50

DA QUI E' NATO IL PROGETTO DI P. PIETRO LAVINI: LA RICOSTRUZIONE DELL'EREMO DI S. LEONARDO

E' uno dei santuari più antichi di tutte le Marche.

Incastonato tra queste splendide montagne ai piedi del fiume Ambro; è da qui che ebbe inizio la grande avventura di P. Pietro Lavini nel tentativo, riuscito alla perfezione, di restaurare quel piccolissimo eremo situato ai piedi del Monte Priora sopra la terrificante gola dell'Infernaccio.

Le primissime notizie del Santuario, risalgono a circa il 1073 quando fu abbellita e decorata da molti beni donati dall'Abate di S. Anastasio, un monastero vicino.

In seguito la chiesa passò sotto la dipendenza del comune di Montefortino.

La lapide che si trova dietro l'altare della cappella, narra la storia che gli ha dato origine: "Nel maggio del Mille la Vergine Santissima, cinta di straordinario splendore, apparve in questa sacra roccia all'umile pastorella Santina, muta dalla nascita. La fanciulla ottenne il dono della parola in premio alle preghiere ed offerte di fiori silvestri che ogni giorno faceva all'immagine della Madonna posta in una cavità di un faggio..."

E' un luogo molto adatto per scampagnate e piccole gite fuori porta. Lo spazio intorno al Santuario non manca per sistemarsi e soprattutto c'è molta ombra. Il fiume a due passi è una sorgente inesauribile di frescura; c'è anche la possibilità di arrivare in camper e di parcheggiare in un'apposita area riservata.

C'è un ristorante, dei bar ed altri posti dove mangiare in caso non vi portiate cibo da casa. E' veramente un bel posticino con tratti di sentieri da percorrere adatti a tutti per una sana e rigenerante passeggiata.

<<<Torna alla Home di Madonna dell'Ambro  Home