Banner
Banner

I sentieri perduti volume 1

Paesini "fantasma"

Escursioni/Eventi in programma


by AG

Accedi/Registrati



Ultimi commenti

  • Ad un mese dal 6.5
    Dal 13 Aprile è riaperta la Taverna della Montagna...
    12.04.17 19:09
    By tongald
  • Ad un mese dal 6.5
    Non dimentichiamo Montecavallo Sentieri Aperti 1. ...
    01.04.17 20:33
    By emimag
  • Ad un mese dal 6.5
    ULTIMI AGGIORNAMENTI SENTIERI (MAGGIOR PARTE ACCES...
    21.03.17 14:19
    By tongald
  • Ad un mese dal 6.5
    La nostra amica MARA DI FEMATRE IN VIDEO PER LA VA...
    21.03.17 14:18
    By tongald

Ricevi le news

Iscriviti

Privacy e Termini di Utilizzo

Brevi news

Monti Sibillini: ucciso un altro lupo!
Sabato 17 Gennaio 2015
 UN ALTRO LUPO SOTTO LE GRINFIE DEI BRACCONIERI!Purtroppo, ancora... Leggi tutto...
Ricoverato il muratore di Dio!
Sabato 22 Novembre 2014
PADRE PIETRO LAVINI SOCCORSO DALL'ELIAMBULANZA!Quanti di noi... Leggi tutto...
Spezzato il volo libero di un'Aquila Reale!
Lunedì 16 Gennaio 2012
 UN PATRIMONIO DEI SIBILLINI ABBATTUTO DAI BRACCONIERI! Dopo la... Leggi tutto...
Non c'è limite all'odio!!
Sabato 29 Gennaio 2011
DECAPITATO UN LUPO E MOSTRATA LA SUA TESTA COME UN TROFEO:... Leggi tutto...
Si alza il sipario sulla Sibilla!
Lunedì 23 Agosto 2010
RIVALUTAZIONE DEL M. SIBILLA E DELLA SUA FAMOSA GROTTA  La Sibilla... Leggi tutto...

M. Azzurri al TG1

Neve Lame Rosse. Giampiero

Get the Flash Player to see this rotator.
Powered By Joomla.it
cartina

Sondaggio

La vetta che ti appartiene:
 
Ad un mese dal 6.5 Stampa E-mail
Share
Monti Sibillini - I Monti Sibillini
Scritto da Paolo Ciccarelli   
Martedì 29 Novembre 2016 17:09

 PER I MONTI SIBILLINI E' L'ANNO ZERO

A distanza di un mese dall'ultima tremenda scossa di terremoto che ha costretto migliaia e migliaia di persone a rinunciare alla propria casa, lo sciame sismico continua ininterrotto. La nostra pazienza e soprattutto la nostra tenuta psicologica è severamente messa a dura prova. In queste brevi righe mi limiterò a dire e a ribadire semplicemente quello che tutti noi, appassionati escursionisti, già sappiamo ed abbiamo appreso da notiziari e giornali soprattutto online. Il Parco nazionale dei Monti Sibillini ha subito enorme cambiamento e da qui in avanti non sarà mai più come prima. Interi paesini e frazioni non ci sono praticamente più a partire da Visso, Ussita, Castelsantangelo sul Nera, Castelluccio. Tutti hanno subito severi o irrimediabili danni che speriamo vengano affrontati nel modo giusto e nel più breve tempo possibile per ridare a queste splendide zone ed alle persone che le abitano la dignità e lo splendore che meritano.

Profondissime sono le ferite aperte che il territorio ha subito e che con il passare del tempo diventeranno sicuramente cicatrici indelebili, testimonianza di un cambiamento continuo ed inarrestabile e che purtroppo ci ha voluto come spettatori. Se qualcuno si fosse mai chiesto come si fosse formata la caratteristica e leggendaria "scia delle fate" sotto il Redentore o il famoso inghiottitoio del Pian Grande noto come il Fosso dei Mergani, ora ha la risposta concreta e visibile. Siamo di fronte ad un periodo geologico molto importante; per quanto mi riguarda è "l'anno zero" l'anno da cui ripartire in modo diverso soprattutto nella ricostruzione ma anche nel modo di affrontare le escursioni per chi conosce a fondo i Monti Azzurri.

L'inverno è ormai alle porte e solitamente molti percorsi e sentieri estivi parecchio affollati, con l'arrivo della neve non sono transitabili se non con l'attrezzatura alpinistica e quindi da persone più esperte. Resta il fatto che da qui a primavera bisognerà monitorare la situazione soprattutto in tutte le gole del parco quelle più a rischio per la caduta massi. Lo scioglimento delle nevi faciliterà questo processo e sarà premura mia ma credo anche degli altri proprietari di siti che si occupano di escursioni in montagna, aggiornare o fare da tramite per la transitabilità nelle diverse zone dei Sibillini. 

Come forse avete potuto apprendere quest'anno non si scia nel comprensorio di Frontignano ed al momento sembra che anche nella località sciistica di Forca Canapine gli impianti resteranno chiusi per la stagione 2016-2017. Sarà possibile sciare invece nelle piste di Sassotetto, Pintura di Bolognola; chiuse le piste da sci del Monte Prata. Ci saranno altre iniziative ed escursioni con le ciaspole e uno dei modi per iniziare la ricostruzione è proprio quello di non abbandonare queste zone e partecipare come d'abitudine là dove ci sono iniziative assolutamente sicure. Le nostre montagne sono ferite, luoghi e piccoli borghi a noi cari non saranno più come prima ma sono convinto che ci si rialzerà molto presto. Anzi...lo stiamo già facendo.

<<< Torna ai Monti Sibillini  Home

 

Commenti  

 
+8 #1 tongald 2016-12-09 17:56
NON ABBANDONIAMO I MONTI AZZURRI, CI SONO TANTI PERCORSI DA FARE IN SICUREZZA.
Alcune dichiarazioni dei gestori e amici, dei rifugi sui monti azzurri: ""Castelluccio non c'è più, Visso non c'è più, Ussita non c'è più...STO CAZZO!
Finita l'isteria da social network e l'assedio dei media comincia l'emergenza vera e tutti possiamo e dobbiamo fare qualcosa: appena possibile (e sempre in sicurezza) risaliamo sui Sibillini, fermiamoci a mangiare il ciauscolo o un panino nei bar o negli alimentari che resistono, andiamo nei rifugi aperti o nei ristoranti di chi tiene duro nonostante tutto.
I Sibillini non sono morti, sono solo caduti. E solo noi possiamo aiutarli a rialzarsi!"" -- VINCIAMO NOI!!! -- TONI G.
Citazione
 
 
+2 #2 matteo.renzi@gmail.com 2016-12-10 18:28
Concordo in pieno con la sostanza dell'articolo, a tal proposito sarebbe molto utile pubblicare una lista delle escursioni attualmente percorribili, costantemente aggiornata sulla base delle segnalazioni di noi escursionisti.

Ad oggi, infatti, la maggiore difficoltà nel pianificare uscite sta proprio nel sapere se gli itinerari pianificati siano effettivamente percorribili, con la partenza raggiungibile in macchina ed esenti da passaggi obbligati all'interno di zone rosse.
Citazione
 
 
+3 #3 tongald 2016-12-11 23:12
AD OGGI 11/12/2016:

1)PINTURA DI BOLOGNOLA RAGGIUNGIBILE SENZA PROBLEMI CON AUTO DA FIASTRA (SALENDO DA POLVERINA), MA ANCHE DA SASSOTETTO E DA SARNANO/PRATI RAGNOLO (PERCORSO FATTO A PIEDI CON CIASPOLE SU NEVE DA PINTURA AL FARGNO IN DATA 30/11/16)

2)FEMATRE (DA CUI PARTONO SENTIERI PER MONTE FEMA, SALITO DA ME IL 07/12/16) RAGGIUNGIBILE SOLAMENTE CON AUTO DA UNA MULATTIERA DA MONTE CAVALLO/PANTANETO (IMPRATICABILE SE PIOVE O NEVICA)
Citazione
 
 
+2 #4 tongald 2016-12-11 23:17
ALTRI AGGIORNAMENTI AL 11/12/16:

1)Da Altino di MONTEMONACO pare si arrivi tranquillamente fino a Santa Maria in Pantano a piedi (da ri-verificare)

2)Foce di MONTEMONACO vige ancora il divieto per Lago di Pilato (divieto inizia 4 Km prima da Foce) verificato 11/12/16

3)Infernaccio da Rubbiano sicuramente ancora divieto qualche Km prima della sbarra per le gole
Citazione
 
 
+1 #5 matteo.renzi@gmail.com 2016-12-12 10:24
Grazie Toni,
aggiungo le zone che ho potuto verificare di persona:

1)Monte Igno - Raggiungibile dal sentiero che parte in corrispondenza della strada che scende per Arnano ma NON dal sentiero che sale passando dentro Gelagna Alta (zona rossa). Aggiornato al 8/12/16.

2)Arquata del Tronto: Il sentiero che sale verso Forca di Presta non è accessibile in quanto non si può transitare attraverso Arquata (tutta zona rossa). Aggiornato al 27/11/2016.

3)Massaprofoglio : Il sentiero che parte ed arriva sotto al Monte di Massa e permette di fare un giro ad anello passando per Monte Cesino e Monte Costaruzza NON è accessibile in quanto bisognerebbe attraversare il centro del paese (tutto zona rossa). Aggiornato al 20/11/2016.
Citazione
 
 
+1 #6 matteo.renzi@gmail.com 2016-12-12 15:38
Su CM è stato pubblicato un articolo dove vengono elencate le zone accessibili: www.cronachemaceratesi.it/2016/12/12/strade-e-sentieri-chiusi-dopo-il-sisma-nel-parco-dei-sibillini/898459/
Citazione
 
 
+1 #7 tongald 2016-12-12 16:48
Grazie a te x il link crmaceratesi!
Citazione
 
 
+1 #8 tongald 2016-12-14 17:47
14/12/2016: "Montelago" sentieri senza problemi (Piana e M.Igno) e anche strade ok, provenendo però dalla superstrada da Macerata con uscita Serravalle (io ho fatto un anello partendo da Passo Salegri)
Citazione
 
 
0 #9 matteo.renzi@gmail.com 2016-12-15 15:24
Qualcuno sa se Balzo di Montegallo è raggiungibile in auto (senza permessi speciali) e se poi partendo da lì è possibile raggiungere (a piedi) Forca di Presta?
Citazione
 
 
+1 #10 tongald 2016-12-15 17:34
Con la macchina fino a Balzo, dopo il 24/8 ci si arrivava -salendo dal Lago di Gerosa-.
Con l'auto cmq da Balzo a Forca di Presta c'è il divieto...a piedi(tipo sentiero mietitori dal passo del Galluccio) non saprei, da verificare.
Citazione
 
 
+1 #11 matteo.renzi@gmail.com 2016-12-18 21:08
Al santuario di Macereto si arriva in macchina. La strada che scende verso Ussita è percorribile a piedi. Scendendo verso Vallestretta si può prendere il sentiero che arriva diretto alle prime case di Ussita. Poi bisogna tornare indietro perché già dalle prime case inizia la zona rossa. Aggiornato ad oggi 18/12.
Citazione
 
 
+3 #12 tongald 2016-12-19 19:02
Un altro link molto dettagliato
http://www.sibilliniweb.it/apertura-sentieri-percorsi-parco-nazionale-monti-sibillini/
DAL SITO: AGGIORNATO 10 DICEMBRE 2016
Cerchiamo di mantenere quanto più possibile aggiornata questa pagina, però vi informiamo che non può essere considerata come fonte affidabile al 100% in quanto le decisioni di apertura/chiusura dei sentieri possono dipendere dall’Ente Parco Nazionale oppure dai Sindaci delle rispettive zone.
Citazione
 
 
+2 #13 ferdan 2016-12-28 09:19
Balzo di Montegallo è raggiungibile attraverso la sp89 passando per Roccafluvione e Uscerno. Sotto il paese c'è il divieto di accesso, in corrispondenza del bivio che conduce alle frazioni di Interprete e Colle. Da Colle (raggiungibile in auto) è possibile percorrere il sentiero dei Mietitori fino a Forca di Presta (percorso da me il giorno 26/12/2016). Appoggio in pieno l'invito di tongald: condividiamo tutti le informazioni sulla percorribilità dei sentieri e gli eventuali aggiornamenti.
Citazione
 
 
+1 #14 matteo.renzi@gmail.com 2016-12-28 09:32
Grazie mille ferdan :-)
Citazione
 
 
-1 #15 tongald 2016-12-28 19:54
foto aggiornate Altino/S.Maria in Pantano/Colle https://plus.google.com/u/0/+ToniDue/photos
Citazione
 
 
+3 #16 ferdan 2017-01-01 22:02
01/01/2017: Altino è raggiungibile in auto (paese interamente transennato). Il sentiero che sale al Monte Banditello passando per la Cima delle Prata (Prati di Altino e cresta nord) è percorribile. Lungo il percorso non sono visibili segni del sisma (crepe sul terreno o frane). In discesa, lungo il sentiero che dalla sella del Banditello attraversa tutto il versante est (in direzione nord), sono invece visibili diverse evidenti crepe di fianco al sentiero e in più punti sono presenti scariche di sassi che si sono abbattute direttamente sul sentiero. L'itinerario di salita è stato effettuato in condizioni di scarso innevamento (in presenza di neve può essere richiesto l'uso di piccozza e ramponi).
Citazione
 
 
+1 #17 matteo.renzi@gmail.com 2017-01-01 23:17
Grazie Daniele!
Citazione
 
 
+1 #18 lancio73 2017-01-23 16:40
Io ho fatto escursione da Cupi a Macereto,prima di Natale,tutto raggiungibile,s ia in macchina che a piedi.
Citazione
 
 
+1 #19 tongald 2017-03-21 14:10
Foto aggiornate https://plus.google.com/u/0/+ToniDue
Citazione
 
 
0 #20 tongald 2017-03-21 14:18
La nostra amica MARA DI FEMATRE IN VIDEO PER LA VALNERINA http://etvmarche.it/2017/03/14/valnerina-riapertura-in-piu-fasi-la-solitudine-del-sindaco-ci-sono-anchio-video/
Citazione
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna