Banner
Banner

I sentieri perduti volume 1

Paesini "fantasma"

Escursioni/Eventi in programma


by AG

Accedi/Registrati



Ultimi commenti

  • Ad un mese dal 6.5
    Dal 13 Aprile è riaperta la Taverna della Montagna...
    12.04.17 19:09
    By tongald
  • Ad un mese dal 6.5
    Non dimentichiamo Montecavallo Sentieri Aperti 1. ...
    01.04.17 20:33
    By emimag
  • Ad un mese dal 6.5
    ULTIMI AGGIORNAMENTI SENTIERI (MAGGIOR PARTE ACCES...
    21.03.17 14:19
    By tongald
  • Ad un mese dal 6.5
    La nostra amica MARA DI FEMATRE IN VIDEO PER LA VA...
    21.03.17 14:18
    By tongald

Ricevi le news

Iscriviti

Privacy e Termini di Utilizzo

Brevi news

Monti Sibillini: ucciso un altro lupo!
Sabato 17 Gennaio 2015
 UN ALTRO LUPO SOTTO LE GRINFIE DEI BRACCONIERI!Purtroppo, ancora... Leggi tutto...
Ricoverato il muratore di Dio!
Sabato 22 Novembre 2014
PADRE PIETRO LAVINI SOCCORSO DALL'ELIAMBULANZA!Quanti di noi... Leggi tutto...
Spezzato il volo libero di un'Aquila Reale!
Lunedì 16 Gennaio 2012
 UN PATRIMONIO DEI SIBILLINI ABBATTUTO DAI BRACCONIERI! Dopo la... Leggi tutto...
Non c'è limite all'odio!!
Sabato 29 Gennaio 2011
DECAPITATO UN LUPO E MOSTRATA LA SUA TESTA COME UN TROFEO:... Leggi tutto...
Si alza il sipario sulla Sibilla!
Lunedì 23 Agosto 2010
RIVALUTAZIONE DEL M. SIBILLA E DELLA SUA FAMOSA GROTTA  La Sibilla... Leggi tutto...

M. Azzurri al TG1

Neve Lame Rosse. Giampiero

Get the Flash Player to see this rotator.
Powered By Joomla.it
cartina

Sondaggio

La vetta che ti appartiene:
 
Non c'è limite all'odio!! Stampa E-mail
Share
Brevi news
Scritto da Paolo Ciccarelli   
Sabato 29 Gennaio 2011 01:20

DECAPITATO UN LUPO E MOSTRATA LA SUA TESTA COME UN TROFEO: SCONCERTANTE!!!

Per rispetto delle persone sensibili, Trekkingmontiazzurri non mette in primo piano le foto del macabro ritrovamento. Per chi volesse prenderne visione può cliccare sui seguenti collegamenti: foto1  foto2  foto3.

“Una vergogna e un danno economico per tutto il territorio”. Così il Parco dei Sibillini commenta il ritrovamento della testa mozzata di un lupo, con ogni probabilità legato ai recenti attacchi ai greggi che hanno visto moltissime pecore (e anche cavalli) sbranati in diversi Comuni dei Sibillini.

Il macabro trofeo è stato rinvenuto lungo la Statale Valnerina, a pochi chilometri da Visso, con un messaggio.

“Sig. sindaco – Sig. presidente”: questa la generica minaccia incisa in un pezzo di latta legato alla testa del povero animale, a sua volta appesa ad un cartello stradale turistico del Parco Nazionale dei Monti Sibillini. Una scena a dir poco macabra quella che si sono trovati di fronte gli agenti del Corpo Forestale dello Stato di Visso nel primo pomeriggio di ieri.

“Al momento – fanno sapere dal Parco dei Sibillini – sono in corso le analisi sulla testa dell’animale mentre sono già stati effettuati tutti i rilevamenti del caso per tentare di scoprire gli autori di questo sconsiderato gesto che, lo ricordiamo, si sono macchiati di un reato penale per uccisione di animale protetto a livello comunitario. Il Corpo Forestale dello Stato, che sta svolgendo le indagini, impegnerà ogni mezzo utile all’individuazione dei criminali spendendo tutti gli accertamenti tecnici necessari. Nelle prossime ore, inoltre, il Parco, il Comune di Visso e lo stesso Coordinamento Territoriale per l’Ambiente del Corpo Forestale dello Stato si riuniranno per valutare la possibilità di sporgere anche denuncia per minacce.

Si tratta di un fatto gravissimo che, oltre al danno all’ambiente e a questa delicatissima specie, arreca un notevole danno di immagine a tutto il territorio; non solo il Parco, infatti, ma tutta la montagna appenninica punta a sviluppare un turismo colto e intelligente, attento all’ambiente ma anche ad altre suggestioni culturali come il leggendario mistero che avvolge i monti della Sibilla di cui proprio il Lupo è un simbolo. Gesti eclatanti come questo rischiano di vanificare l’impegno e gli investimenti di anni di lavoro.

E’ stato, poi, un gesto vigliacco, compiuto da chi non ha argomenti per confrontarsi con le istituzioni: il fatto è avvenuto proprio in un momento in cui il Parco si è aperto al dialogo costruttivo con le popolazioni locali per trovare soluzioni condivise al problema della predazione di animali selvatici. Rispondere così a questa apertura denota non solo una profonda ignoranza, ma una scarsissima intelligenza; il Parco e tutte le istituzioni con cui collabora alla gestione del territorio continueranno nello sforzo comune per la ricerca di soluzioni reali a problemi reali, non lasciandosi intimorire da quello che appare come un grave danno per una risorsa importante per tutto il territorio montano, il turismo.

Fonte Web: cronachemaceratesi

<<< Home

 

Commenti  

 
0 #1 tongald 2011-01-29 13:57
ke vigliacchi!!!
Citazione
 
 
0 #2 saracy 2011-01-29 18:57
farei fare la stessa fine ha chi ha compiuto questo gesti infame!!!
Citazione
 
 
0 #3 bobbio 2011-01-29 21:18
Vergogna, che schifo, vigliacchi infami!
Non ci sono parole, appesi anche loro!
Citazione
 
 
0 #4 GPB 2011-01-29 22:34
Non vuole essere una battuta .....
ma sono persone "SENZA TESTA"!!!
Citazione
 
 
+1 #5 BEATRICE TASSO 2011-01-30 14:06
Ragazzi è per questo che dobbiamo continuare ad amare le nostre montagne.........per contrastare anche questi stupidi individui.
Citazione
 
 
+1 #6 cycca 2011-01-30 15:42
Carissimi amici di Trekkingmontiaz zurri, io non spendo nessuna parola su questo ignobile gesto. Mi piace ricordarmeli così, liberi e selvaggi come ho avuto l'emozione di incontrarli per la prima volta a Pizzo Meta nel Novembre 2009.
Citazione
 
 
-2 #7 Tritone 2011-01-31 22:47
l'ignoranza della "gente di montagna" o, meglio, della piccola parte più retriva di questi Homo sapiens (in)sapiens si mostra in tutta la sua stupidità anche oggi che, nel 2011, un minimo di cultura naturalistica di base dovrebbe aver raggiunto anche gli angoli più remoti della nostra povera Italia.
Non resta che sperare nell'estinzione di questi individui.... nella speranza di poter ancora ammirare sui "nostri" Monti Azzurri questo splendido predatore!
Citazione
 
 
-2 #8 massimo 2011-02-01 14:34
purtoppo l'intelligenza non è acnora arrivata da quelle parti ...... pensare che ci sono anche gruppi contro il parco!1!!
Citazione
 
 
-2 #9 meco59 2011-02-01 19:40
secondo me sono i soliti NOTIproprietari di greggi che vogliono spadroneggiare nel territorio a dispetto di tutto e tutti! facendo scempio di flora e fauna.
Citazione
 
 
0 #10 tongald 2011-02-02 00:35
basterebbe mettere un recinto e un bel pastore maremmano per non far attaccare le pecore dal lupo....e molte regioni già finanziano queste cose ai pastori....quanta cattiveria e ignoranza, il lupo è protetto anche perchè ne sono rimasti circa 600 esemplari in Italia(e fino al 1992, con l'entrata in vigore delle legge sull caccia, erano appena ridotti a un centinaio!!!)
Citazione
 
 
0 #11 Nardecchia 2011-02-02 11:12
Salve, io mi trovo in Sardegna, e provengo da un paesino in montagna tra il Lazio e l'Abbruzzo dove anche lì ci sono i Lupi e sono protetti; sono amante della montagna e vado a caccia, però cose del genere mi ripugnano e sono inammissibili. Non ci crederete ma quante volte mentre sono a caccia mi capita di vedere la volpe, la donnola, la martora, il picchio ecc. ecc. passarmi anche a pochi metri, e rimango a gurdarli per quanto sono belli, ti guardano e sembrano capire che non ho nessuna intenzione di fargli del male; in fatti se ne vanno tranquilli ed io continuo la caccia sulla specie che posso prendere. Spero vivamente che chi commette quei reati, perchè tali sono, vengano trovati e puniti come si deve. In particolare non ci deve essre omertà, ma chi vede o sa chi è stato lo deve fare presente, in quanto è giusto che venga fatta giustizia anche verso gli animali. Ho fatto 22 anni il Cinofilo con i cani da Polizia (Pastore Tedesco) è simile al lupo, sono meravigliosi, in servizio ho avuto tantissime soddisfazioni, in particolare dalle persone a cui ritrovavamo i familiari dispersi, anche se a volte per loro era doloroso. Scusate, mi sono dilungato troppo. Ciao a tutti. Michele
Citazione
 
 
0 #12 Ares 2011-02-03 16:41
bastardi!!!
Citazione
 
 
0 #13 Alberto86 2011-02-08 15:08
Quanto è brutta l'immagine del lupo decapitato, quanto sono brutti però i commenti contro la gente di montagna che non ha di che vivere e fugge verso le città. Non conosciamo le motivazioni di questo gesto sbagliato ed esagerato, ma il territorio dei sibillini è ancora integro grazie alla gente di montagna che se ne prende cura. Che il lupo continui a vivere nei nostri territori come la natura vuole, ma non superiamo il limite dopo il quale è sbagliato essere contro quella parte di natura che questo territorio abita e protegge: le persone!
Citazione
 
 
0 #14 tongald 2011-02-08 22:04
SENZA SE E SENZA MA: IL GESTO E' SOLAMENTE DA CONDANNARE!!! Non esiste 1 solo caso di attacco all'uomo, ma solo al bestiame domestico NON CUSTODITO. Altro discorso sono gli attacchi dei cani inselvatichiti o dei cani stessi nelle città. Leggete qui, molto interessante: (ho copiato un pezzo)
http://www.kora.ch/pdf/docus/docwf_i.pdf
In Italia, Luigi Boitani, esperto in materia di lupi, ha condotto delle ricerche
sugli attacchi attribuiti ai lupi. Indagando su un periodo di venti anni non ha trovato alcuna prova di
ferimenti di persone da parte di lupi. In Italia, sono ormai secoli che i lupi sopravvivono nel paesaggio
culturale e hanno imparato a muoversi invisibili nelle vicinanze dell’uomo, evitandolo con molta abilità.
Citazione
 
 
0 #15 Alberto86 2011-02-10 23:57
Ma chi dice di attacchi all'uomo? Intendevo, ed era chiaro, che qualora i lupi costringano chi vive di pastorizia, allevamento o coltivazioni a danni che non rendono vivibili quelle zone, allora il giudizio anche se deciso e di condanna sul gesto non può non tenerne conto.
Citazione
 
 
0 #16 tongald 2011-02-11 20:11
Bestiame non custodito. I recinti e i maremmani evitano questi attacchi a pecore ed altro.
Quindi se non attaccano l'uomo, i nostri monti sono vivibilissimi. Come da sempre. Fortunatamente la maggior parte della gente di montagna non è ignorante, il gesto è stato di un folle che, per la legge italiana ed europea, ha commesso un reato penale; il lupo è una specie "particolarmente protetta".
Citazione
 
 
0 #17 tongald 2011-02-11 20:29
La funzione di ogni lupo è organizzata all'interno di un branco, con una struttura sociale gerarchica.
Il branco è guidato dal maschio alfa e femmina alfa, poi ci sono gli individui beta, omega. Tutti hanno un preciso ruolo e compito. Ad esempio i Beta assumono un ruolo più importante nel gruppo aiutando l'allevamento dei nuovi nati, spesso sostituendo i genitori quando la coppia alfa è via.
Citazione
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna