A Spelonga, il pastore Serafino! Stampa
Share
Paesi - Spelonga
Scritto da seme   
Mercoledì 26 Agosto 2009 22:30

UNO SPLENDIDO PANORAMA DAL PAESINO DI SPELONGA A 946 METRI DI ALTITUDINE

Ricordate il film intitolato "Serafino", con Adriano Celentano? Fu girato quasi interamente a Spelonga, una piccola frazione di Arquata del Tronto,  l'unico comune d'Europa racchiuso all'interno di due aree naturali protette: il Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga a sud ed il Parco Nazionale dei Monti Sibillini a nord.

Il paesaggio è caratterizzato da pareti scoscese, boschi e pendii, ampie balconate naturali da cui l'occhio spazia su verdi campi o può scorgere da un lato la vetta del Gran Sasso e dall'altro la maestosa parete del Monte Vettore ed altre cime dei Monti Sibillini.

Paesaggi davvero piacevoli e suggestivi.

A Spelonga, appena si arriva, si nota subito un certo abbandono delle strutture murarie. Il paesino è stato  ristrutturato a macchia di leopardo. Non si può non ammirare delle belle costruzioni in pietra di recente ristrutturazione, accanto a delle fatiscenti e pericolanti strutture urbane, usate anche come deposito attrezzi, legnaie, granai e per tenere animali da cortile.

Lo stile di vita sembra essere quello di almeno mezzo secolo fa.

Passeggiando tra i viottoli stretti e caratteristici di questi posti, ci si sente da subito a proprio agio godendo di tutto ciò ed altro, in una atmosfera accogliente, familiare, lontano dal caos e dalla frenesia della vita moderna.

Se volete rimettere l'orologio una cinquantina di anni indietro, si può soggiornare a Spelonga quanto basta...anche solo per due orette di relax, magari di passaggio per una gita fuori porta.

<<< Torna alla Home di Spelonga  Home