La Torraccia Stampa
Share
Da Castelluccio - Notizie e curiosità dai Piani di Castelluccio
Scritto da Paolo Ciccarelli   
Lunedì 23 Dicembre 2013 12:00

TRA IL PIAN GRANDE ED IL PIAN PICCOLO UN SITO POSTO SU DI UN GRAZIOSO COLLE!

Le terre e gli sterminati Piani di Castelluccio sono stati in passato oggetto di numerose battaglie per il predominio delle uniche terre fertili che contraddistinguono questa parte dei Monti Sibillini. In particolare si ricorda quella più famosa tra Vissani e Norcini del 1522 per il predominio del Pian Perduto battezzato proprio in questo modo in ricordo della disfatta di Norcia subita da parte dell'esercito di Visso.

Si ricordano comunque altre controversie che riguardano la comunità di Norcia in particolare con quelle di Montemonaco ed Accumoli per il predominio delle numerose zone prative adibite soprattutto al pascolo del bestiame. Sulla cartina topografica tra il Pian Grande ed il Pian Piccolo, nei pressi della Valle del Bonanno, è indicato un piccolo rudere con il nome La Torraccia. Molti sapranno sicuramente di cosa sto parlando ma altrettanti forse non hanno mai fatto caso a questo toponimo sulla cartina o alle rovine sul territorio.

Nel periodo di maggior conflitto per il predominio di questi territori, Norcia eresse una torre nelle vicinanze del Pian Piccolo per proteggere ed estendere i propri possedimenti conquistando Arquata del Tronto, Accumoli e Tufo allargando quindi la sua influenza fino alla Valle del Tronto. Successivamente, per rafforzare la propria posizione, costruì il paese di Castelluccio con un castello fortificato. La Torraccia aveva quindi il compito di controllare e vigilare su queste terre posizionata in un colle strategico.

Per chi fa escursioni più impegnative, è decisamente al di fuori dei percorsi comuni anche perchè raggiungerlo è davvero molto semplice, praticamente una discreta passeggiatina ma nulla di più; non si "spreca" una giornata per raggiungerlo quando si può fare un giro più suggestivo e gratificante; quando si ha a disposizione un mezzo dì, allora è tutto un altro discorso e magari fare una bella passeggiata con tutta la famiglia al seguito può essere una valida alternativa. Più facile, ma soprattutto veloce, avvicinarvici per chi è abituato a girare il lungo e largo anche le spianate di Castelluccio in MTB.

Sulla cartina topografica scaricabile nella sezione "download" per gli utenti registrati, ho indicato il sito in questione. Nel Pian Grande, così come nel Pian Piccolo, si intrecciano svariate mulattiere percorse soprattutto dai mezzi per la coltivazione dei terreni. Tocca a voi sbizzarrirvi da quale parte iniziare la passeggiata; una volta raggiunto il colle dove si trova La Torraccia, non vi resta altro che fare una breve "impettatina" per raggiungerla e godere anche di un bellissimo scorcio panoramico sulla catena dei Sibillini, con il gruppo del Vettore in primo piano e sulle distese prative che caratterizzano questo angolo dei Monti Azzurri. Bellissima soprattutto la vista sulla secolare Macchia Cavaliera con il Pian Piccolo che giace ai suoi piedi.

<<< Torna a Notizie e curiosità dai Piani di Castelluccio  Torna alla Home Da Castelluccio  Home